Dal sito del PD di Spilamberto una risposta al Sindaco su Piazzale Rangoni

lam trePubblichiamo la riposta al Sindaco Costantini  che a seguito del nostro Post su Piazzale Rangoni  (  Vedi blog )si è leggermente “scomposto”. La risposta  pubblicata sul sito del PD (http://www.spilamberto.pdmodena.it/?attachment_id=579)  è un segnale incontrovertibile  al sindaco. Quando interviene è  necessario che prima rifletta: è il sindaco! Buona Lettura  CS

segue testo pubblicato nel sito del PD

PRECISAZIONI ALLE CONSIDERAZIONI DEL SINDACO COSTANTINI

SU PIAZZALE RANGONI DI FRANCESCO lAMANDINI

Gazzetta di Modena e Il Resto del Carlino, 1 maggio 2016.

Il sindaco Costantini dovrebbe essere più cauto quando esprime certi giudizi, soprattutto quando afferma: “Il progetto definitivo che abbiamo ereditato dall’amministrazione Lamandini/Barozzi – moglie di Bonezzi, era gravemente deficitario. Per questo era necessario integrarlo. Le principali lacune erano riferite all’illuminazione, agli arredi, alla composizione delle aiuole, allo spessore della pavimentazione e sostenibilità idraulica di raccolta dell’acqua piovana… La parte dei giochi d’acqua non era essenziale, ma l’abbiamo inserita perché vi era l’occasione e non ha comportato ulteriore dispendio di tempi.”

Ora, chiunque ricopra un ruolo istituzionale deve sempre ricordarselo, un Sindaco non può fare battute da bar o entrare nel privato delle persone per polemiche politiche: cosa c’entra in questa vicenda che Daniela Barozzi (che ha portato il suo contributo fondamentale in Giunta e in Consiglio per ben 10 anni) sia la moglie del presidente di Cittadinanza Attiva  Ripeto cosa c’entra?

lam due

Secondo, questa vicenda viene alla luce del sole con una determina del dirigente dei Lavori pubblici, ing. Tubolino. E non con un comunicato stampa dell’amministrazione che avrebbe dovuto spiegare il percorso seguito da questo progetto almeno in questi due anni. Spiegarlo, perché tutti avevano capito che qualcosa non andava, visto che i lavori non erano partiti. E spiegare il motivo di essere andati in gara senza il nuovo parere della Soprintendenza:

– che per evitare ulteriori ritardi sull’inizio dei lavori, in conseguenza dell’acquisizione del nuovo parere da parte della Soprintendenza nonché la decadenza del finanziamento regionale, l’approvazione del progetto esecutivo (avvenuta come detto il 23.06.2015) è stata fatta in pendenza della dell’autorizzazione architettonica-ambientale, ex art. 21 D.lgs. 42/2004, chiesta con nota prot. 11995 del 24/07/2015;”

E in questa determina c’è scritto chiaramente che la nuova amministrazione ha voluto riscrivere il progetto per inserire il tema dell’acqua! Non si parla di altri problemi. Quindi Costantini sbaglia quando afferma che “La parte dei giochi d’acqua non era essenziale”, oppure ha capito male tutto l’ing. Tubolino.

Estratto dalla determina dirigenziale:

– che nella primavera del 2014 si sono svolte le elezioni amministrative, a seguito delle quali si è insidiata una nuova Amministrazione Comunale;

che quest’ultima, recependo le istanze di alcuni cittadini che in più occasioni hanno chiesto di introdurre nel redigendo progetto esecutivo il “tema dell’acqua”, ovvero la presenza di alcuni elementi idraulici connotanti il territorio Spilambertese, ha dato disposizioni per presentare il progetto esecutivo integrato dai suddetti elementi idraulici;

– che tale integrazione ha comportato la necessità di aggiornare la precedente autorizzazione della soprintendenza, posto che la piazza oggetto dei lavori è soggetta al vincolo diretto architettonicoambientale;

lam uno

Questa è la verità! Le altre sono fantasie.

 

Inoltre non è accettabile che venga gettato discredito su dei giovani progettisti che hanno lavorato con passione ed impegno, oltre che con costrutto, in questi anni a Spilamberto. Uno di questi, l’arch. Federica Gozzi, ha anche vinto un premio nazionale per questo progetto.

“- che i tre lotti funzionali del programma di riqualificazione urbana sono stati approvati con atto di G.C. n. 110 del 28.11.2013 con il quale è stato altresì licenziato il progetto definitivo redatto dall’A.T.P. Arch. Federica Gozzi, Arch. Laura Balboni, Arch. Paolo Corradini e Ing. Cristian Marchi;

– che con tale progetto si acquisiva il parere da parte della Soprintendenza per i Beni Architettonici e paesaggistici n. 17491 del 19.11.2013;”

Questi progettisti sono gli stessi che hanno pensato e disegnato il progetto e che, in seguito, hanno portato avanti anche le richieste degli elementi d’acqua voluti dal sindaco Costantini.

Un sindaco non può scaricare sui tecnici le proprie amnesie o le proprie paure. Soprattutto se sono bravi come i nostri. Inoltre non è credibile che la Soprintendenza cambi parere se si deve intervenire sullo “… spessore della pavimentazione e sostenibilità idraulica di raccolta dell’acqua piovana…”. Oppure che stravolga il parere del 2013 per l’illuminazione o gli arredi o le aiuole. Fino a cancellare il dehor.

Come poi non ricordare l’assemblea pubblica del 22.09.2015 di presentazione del progetto in cui il sindaco Costantini oltre a difendere la scelta della gara al massimo ribasso fece presentare il progetto e in particolare modo le novità degli elementi d’acqua?

 

In conclusione abbiamo una determina molto precisa e dettagliata che non lascia margini di interpretazione. L’amministrazione Costantini ha voluto modificare il progetto approvato nel novembre del 2013. Lo ha voluto modificare per inserire degli elementi d’acqua. E per non perdere i finanziamenti regionali ha bandito una gara senza l’autorizzazione della Soprintendenza. Che poi questi elementi d’acqua fossero appropriati o no non sta a me giudicarlo. Certamente per fare queste modifiche abbiamo perso 2 anni e poi la Soprintendenza ha detto no!

 

Lam sei

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in istituzioni, locale. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...