Siamo in guerra

belgio uno“Dobbiamo prendere atto  che siamo in guerra, loro ammazzano noi e noi ammazziamo loro, questo è davanti agli occhi di tutti. Questa è una nuova guerra, noi li ammazziamo in modi diversi e loro hanno il loro modo di ucciderci. I nostri morti per i loro”. Lo dice anche  Fiorella Mannoia

“Questo è il risultato dell’andare in giro per il mondo a destituire presidenti, a metterci nelle condizioni di farci odiare“, dice la cantante. “Abbiamo bombardato un paese sovrano e abbiamo destituito Gheddafi, lasciando la Libia nel caos più totale. Ora ne stiamo pagando le conseguenze – ha detto la Mannoia a Radio2 – chi le paga sono i cittadini comuni”.

“Non c’è giustificazione quando si ammazzano degli innocenti, ma siamo in guerra, questa è una guerra

belgio due

Aggiungiamo alla Mannoia che nelle guerre muoiono gli indifesi cioè gli  innocenti, e questo non diventa neppure una notizia. Le guerre modificano i comportamenti sociali. Si sospendono diritti dati per indiscutibili. Un esempio storico: nella seconda guerra mondiale i cittadini Americani di origine nipponica e tedesca furono tranquillamente internati in campi di concentramento, senza alcuna colpa e senza alcun processo. Hollande di sinistra con i suoi colleghi statisti di destra  tira su i suoi “bei muri”, perché è talmente paradossale questa guerra, che nessuna sa come e dove combatterla e neppure come disinnescarla, potrebbe diventare permanente. Abbiamo una certezza: tutto questo è accaduto perché in questi anni avevamo dei politici al di sotto di qualsiasi aspettativa: tre per tutti  Bush figlio, Blair e Sarkozy. Servirebbe ora un respiro politico che qui non si vede. La guerra si sconfigge con la buona politica non con il buonismo insopportabile ed anche un po’ peloso. Nota interna Renzi ha una  responsabilità su un punto di questa complicata vicenda. Non aver voluto Prodi alto mediatore dell’ONU nella vicenda Libica perché gli faceva ombra. Mah!

belgio tre

 

 

Questa voce è stata pubblicata in nazionale, politica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...