Ziano dice no alla fusione e l’Assessore Regionale gli/ci dà ragione!

ziano 3Nel Referendum sulla fusione  tra  Ziano Piacentino e  Borgonovo si registra una bella vittoria dei  partigiani della democrazia di prossimità  e dell’art. 5 della Costituzione .

A Ziano,  al referendum  ha partecipato il  52,1 della popolazione ( Quorum raggiunto anche se non previsto)  ed i favorevoli alla fusione  sono stati solo il 37,29%. Secondo legge regionale ( Vedi), però, hanno vinto i SI’ alla fusione, visto che  sono da sommare   i voti  di tutti i  comuni interessati (due in questo caso) e il pesce piccolo ( Ziano) viene, anche qui, mangiato da pesce grosso ( Borgonovo).

 

L’assessore competente, però, ha dichiarato:  “A decidere sono sempre i cittadini. Quindi non è possibile una fusione tra due Comuni dove in uno di essi prevalga nettamente il no. Nonostante, in valore assoluto, i sì siano stati in totale molti di più.” Questo ci ha procurato  una vera soddisfazione, l’assessore ci ha dato ragione, usando il tono netto di chi sente di dover “mettere al sicuro” il pronunciamento democratico, con una dichiarazione battagliera e inequivoca. Ma vedremo cosa deciderà la Regione visto che, essendo il Referendum solo consultivo, spetta ad essa l’ultima parola.

A noi spetta però fare  chiarezza: Se si ritiene  che non sia più opportuno utilizzare  il metodo di calcolo esistente in  legge regionale, (vince la maggioranza dei voti di TUTTI i comuni interessati)  allora  la si cambi. Quello che ha dichiarato l’assessore  nel comunicato,  lo si trasformi in  emendamento della legge regionale.

Di certo  l’assessore ha dato voce ad un disagio e non è accettabile che, a seconda degli umori, delle concessioni del sovrano, di  opportunità politiche od altro,  non ci sia certezza sul metodo di valutazione di un esito referendario!

Noi cittadini, dopo la dichiarazione dell’assessore competente, siamo  ugualmente  preoccupati.  Chi ci garantisce, a legislazione attuale,  che non ci capiti la cura Valsamoggia?

 Quindi  attendiamo che il consiglio Regionale trasformi in legge la ferma dichiarazione ( o accorato appello)  dell’assessore  Petitti: metta nero su bianco che è la volontà dei cittadini di OGNI comune a prevalere. 

Leggi  comunicato stampa.Buona Lettura  CS

ziano 1

 

Comunicato stampa assessore regionale Petitti.

 

“A decidere sono sempre i cittadini. Quindi non è possibile una fusione tra due Comuni dove in uno di essi prevalga nettamente il no. Nonostante, in valore assoluto, i sì siano stati in totale molti di più.”

Lo sottolinea l’assessore regionale al Riordino istituzionale Emma Petitti, all’indomani del referendum consultivo che ha coinvolto i cittadini di Borgonovo Val Tidone e Ziano Piacentino, chiamati ad esprimersi sul progetto di fusione tra i due Comuni della provincia di Piacenza.

“Il referendum è un’opportunità: sta ai territori decidere se coglierla o respingerla – aggiunge Petitti -. Da parte della Regione anche questa volta ci sarà, come sempre, il massimo rispetto per la volontà popolare”.

I risultati del referendum

In attesa che il Tribunale di Piacenza trasmetta gli esiti ufficiali del voto, nel sito dell’Assemblea legislativa regionale sono stati pubblicati i dati tempestivamente comunicati dalla Prefettura: l’affluenza alle urne per il referendum sulla fusione, alle ore 23, è stata a Borgonovo del 30,50% e a Ziano del 52,17% con un’affluenza media, dunque, del 36,51%. Di poco inferiore l’affluenza per il secondo quesito sul nome da attribuire al nuovo Comune.

La scelta sulla fusione ha visto prevalere il Sì nel Comune di Borgonovo Val Tidone, con una percentuale del 69,13% sui voti validi, mentre a Ziano i Sì hanno raggiunto la percentuale del 37,29% sui voti validi, con un totale complessivo nei due Comuni che ha fatto registrare una vittoria del Sì con il 56,51% (1.644 contro i 1.265 No).

Le preferenze per la denominazione del nuovo Comune ricadono sul nome Borgonovo-Ziano che, complessivamente, ha raggiunto un totale di 764 voti nei due Comuni.

La parola passa ora all’Assemblea legislativa: acquisiti ufficialmente gli esiti del referendum, che saranno a breve pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione, dovrà pronunciarsi definitivamente sull’esito del progetto di fusione.

ziano 2

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in istituzioni, locale e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...