Referendum ambientale clandestino del 17 Aprile

trivelle unoIl 17 Aprile ci sarà  il referendum  sulle trivelle. Il governo, in modo inqualificabile, ha deciso di boicottare la consultazione sul prolungamento “a vita” delle concessioni petrolifere in scadenza, quelle entro le 12 miglia nei nostri mari, fissando una data a breve scadenza e negando l’accorpamento con il voto alle Amministrative.

Capriccio che costa ai cittadini  circa 360 milioni,  la cifra potrebbe addirittura raddoppiare. La Corte Costituzionale, infatti, sta vagliando due conflitti di attribuzione (sulle trivelle a terra e sul coinvolgimento degli enti locali) che potrebbero diventare altrettanti quesiti, e quindi rendere necessario un nuovo appuntamento referendario sullo stesso tema in tempi brevi. Il pronunciamento della Consulta ci sarà  il 9 marzo. Vedremo.

trivelle 2

Il timore del governo è che, una volta raggiunto il quorum e la vittoria del “sì” , si consolidi un consenso generalizzato ad arrestare l’italica “corsetta” al petrolio in un momento in cui il petrolio costa anche poco. D’altro canto, la mobilitazione dell’ultimo anno ha visto saldarsi le istanze di comitati locali, associazioni ambientaliste, sindaci e Regioni. E nel frattempo cadono progressivamente anche le ragioni di chi spiegava che «se non lo facciamo noi, il petrolio lo estrarranno i nostri dirimpettai». Il primo ministro croato Tihomir Orešković  ha annunciato di recente una moratoria delle perforazioni, mentre i NoTriv pugliesi hanno chiesto al governo montenegrino, e a quello italiano che deve dare il consenso, di bloccare ogni attività di ricerca per gli evidenti rischi ambientali e per il pericolo di intercettare ordigni inesplosi.  Si profila uno scontro epocale tra le ragioni del SI al blocco delle Trivelle  ed i trucchi degli inquinatori.  Un referendum attorno al quale ci sarà il vuoto creato dal Governo e dai potentati economici che controllano il sistema mediatico. Una strada in salita dove ogni voto per il SI sarà comunque un investimento per noi ed i nostri figli.

clima modena

 

 

 

 

 

Questa voce è stata pubblicata in ambiente, istituzioni, nazionale, Senza categoria e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Referendum ambientale clandestino del 17 Aprile

  1. federico ha detto:

    Credono di IMPEDIRE il ctinuo TRIVELLAMENTO? Il Governo, il PD per non perdere il DENARO, regaleranno il mare (leggi Francia&C.)……ahahahaha

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...