Carte ( quasi) scoperte sull’Unificazione dei Comuni nella Terra dei Castelli: eccesso di proposte!

tre carte seiSi sono conclusi i lavori ( Vedi articolo del Carlino sotto) della commissione dell’Unione Terre di Castelli  che doveva dare gli indirizzi politici a  Nomisma. I lavori meritano un’attenta lettura e molte riflessioni.

Un supercomune di 9 comuni ( Vignola, Marano, Guiglia, Savignano, Zocca, Castelvetro, Castelnuovo, Spilamberto e Montese) secondo il modello  “ Da Montale a Montese” od in alternativa  tre nuovi comuni: il primo comune  Vignola, Savignano e Marano. Il secondo comune Spilamberto, Castelvetro e Castelnuovo; il terzo Zocca, Montese e Guiglia.

Oppure fare  due comuni, mettendo insieme per uno i comuni della Montagna e per l’altro i comuni della Pianura!?!

Avere inserito Savignano e Guiglia nei progetti di fusione, che si erano chiamati fuori dalle ipotesi di studio, suona irrispettoso delle decisioni dei Consigli comunali , è uno strappo alla democrazia ed è una provocazione, che non aiuterà certo a stemperare il clima da “tutti contro tutti” che aleggia nell’Unione!

Al netto però delle decisioni contrarie di Savignano e Guiglia,  non facilmente modificabile, la realtà sarebbe:

Vignola con Marano e senza Savignano per il primo comune e  Montese con Zocca senza Guiglia per il secondo ed infine  Spilamberto e Castelvetro presumibilmente annesse a Castelnuovo.

La sensazione è che tutto questo lavorio sia stato un ottimo distrattore di massa  per non mettere a fuoco i reali problemi dei cittadini.

Chi vivrà, vedrà.

comune follia pura

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...