I fighetti del Labour sconfitti da un vecchietto

Candidate for the British Labour Party leader, Jeremy Corbyn during a press conference at Ealing Town Hall in west London, England, 17 August 2015. The labour leadership election will be announced on Saturday 12 September 2015. Jeremy Corbyn is one of the contenders in the British Labour Party leadership campaign, other candidates are Andy Burnham, Yvette Cooper, and Liz Kendall. ANSA/FACUNDO ARRIZABALAGA

Jeremy Corbyn è il nuovo segretario del Labour Party . Corbyn ha preso il 59,5 per cento dei voti. Il vicesegretario è Tom Watson, ‘bestia nera’ di Rupert Murdoch.

Dare “speranza alla gente comune che è piena fino qui di ingiustizie, disuguaglianza, povertà non inevitabile”. È questo l’obiettivo di Corbyn.

Il suo è stato un discorso unitario, ma con chiari riferimenti a temi come ambiente, pace, welfare, parità e immigrazione. Rivendicato il legame “organico” con il sindacato e denunciata come un “attacco alla democrazia” la riforma messa in cantiere dal governo conservatore per limitare il diritto di sciopero.

Corbyn “il rosso”, 66 anni, incarna poco il politico tradizionale è un esponente di sinistra, uscito scosso dalla sconfitta alle elezioni di maggio. Il barbuto esponente anti-austerità, secondo gli analisti, ha raccolto le preferenze di chi vuole dare una scossa ai laburisti britannici. Corbyn, che condivide le idee dei greci di Syriza, vuole porre fine alla politica di austerità del governo, imporre più tasse ai più ricchi e rinazionalizzare alcune industrie come quella ferroviaria.

Tony Blair, che è sceso  in campo contro la sua candidatura. Un duro attacco al partito laburista è arrivato dal primo ministro britannico David Cameron.”Il suo discorso estremista promette solamente più spese, più debiti e più tasse”, ha aggiunto, affermando che i laburisti “costituiscono una minaccia per la sicurezza finanziaria di tutte le famiglie nel Regno Unito”.

Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...