Casa della Salute e Piazzale Rangoni:Il favoloso mondo di Umbi

amelieCi risiamo. Il nostro Sindaco continua a inciampare in dichiarazioni approssimative che dimostrano  una visione della realtà quantomeno autoreferenziale. E’ un  politico ! Non spaccia bufale.  Quanto afferma appartiene alla sua visione della realtà, ci crede proprio  (vedi gli arrampicatori, la Fiera e la fusione ). Concludere leggendo una poesia  nel bel mezzo di una quasi crisi istituzionale ne è la prova. Anche invitare degli operai sessantenni licenziati ad aprire una carrozzeria, appartiene al favoloso mondo della politica!.

Nell’ultimo editoriale del giornalino del Comune di settembre scrive: Sono molto felice di poterti dire che all’inizio di questo mese si sono concluse le gare per affidare i lavori di due importanti opere che cambieranno il volto del nostro paese: il piazzale Rangoni e la Casa della Salute.”

E poi aggiunge: “Sbloccare un milione e mezzo di euro in questi anni di rigore finanziario non è uno scherzo; un investimento così grosso non si vedeva a Spilamberto dai tempi dell’acquisto della Rocca.”

Ora, che Costantini non sappia tante cose degli ultimi 10 anni è ormai chiaro. Che non si preoccupi di mescolare pere con mele è definitivamente certificato.Come può affermare che l’importo di questi due progetti (sommandone uno da 1.000.000 con uno da 500.000!!!) è un investimento che a Spilamberto non si vedeva dal 2004, anno dell’acquisto della Rocca?

A noi risultano molti progetti realizzati tra il 2004 e il 2014 (che il già consigliere comunale Costantini ignora!), con importi molto importanti (li riportiamo tra parentesi perché non li conosciamo nel dettaglio, ma solo nell’ordine generale, cfr. i giornalini del Comune, 2004-2014 e la Relazione al bilancio 2014 del sindaco Lamandini).

amelie cinque

Ne ricordiamo alcuni a Costantini:

il rifacimento delle vie Sant’Adriano, San Giovanni e piazza Roma del 2005-2006 (circa 750.000€).

il raddoppio della Casa Protetta Roncati del 2004-2008 (circa 2.000.000€).

il nuovo Nido in via Paderni del 2009 (circa 2.100.000€).

tutti gli interventi sulle scuole tra il 2004 e il 2014 (2.700.000€)

il Famigli del 2006-2007 (circa 1.250.000€).

il recupero dell’ex ospedale di via Santa Maria per appartamenti ERP del 2005-2010 (circa 1.000.000€).

le 6 rotonde grandi in centro abitato del 2007-2010 (sommate sono circa 1,5-2 milioni di €).

la nuova via Macchioni, appena inaugurata (circa 2.000.000€).

il rifacimento e potenziamento delle reti fognarie di via dei Marmorari (villaggio artigianale) e di San Vito del 2006-2008 (1.200.000€).

L’acquisizione delle 6 nuove aree PEEP (Fornasina, Ponte Oca, Pesa vecchia, S. Vito est, S. Vito ovest e Vanga) con relative opere di urbanizzazione, tra il 2005 e il 2014 (per probabilmente 2,5-3 milioni di €).

La Pedemontana con il ponte sul Panaro, da Bazzano a S. Eusebio del 2005-2009 (qui si parla di oltre 30 milioni di €).

Ci sembra un elenco talmente imponente che ci chiediamo come fa il Sindaco a ignorarlo ? amelie due

Perché allora lo ignora?

Perché, evidentemente, dopo un anno inconcludente e con parecchie figuracce, ha disperatamente bisogno di far vedere qualcosa di concreto. E di provare a vendere questi due progetti come qualcosa di straordinario. Deve cioè raccontare la favola di un’Amministrazione efficiente e stupefacente. Ma qui di stupefacente non c’è nulla.

Sindaco “fai a modo”!

amelie quattro

Questa voce è stata pubblicata in cittadinanza attiva, locale, politica e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...