Ai comuni risorse incerte. Governi centrali nemici degli Enti Locali?

tagliLinkiamo una  riflessione del Prof Dimer Marchi, vicepresidente della Lista dei Cittadini di Savignano, sulla questione dei tagli alle risorse degli Enti Locali. In  questa riflessione  vengono documentati i tagli delle  risorse che progressivamente gli enti locali hanno subito da parte del governo centrale da Monti a Renzi.

Una vera  contraddizione che il ceto politico locale fatica a gestire. Non si può amministrare bene gli Enti Locali senza risorse e  non è giusto che a pagarne  le spese, come di fatto avviene, siano gli ultimi: le dignitose nuove povertà che convivono in silenzio con noi.

Quello, però, che è moralmente inaccettabile è che i tagli agli Enti Locali siano considerati come indiscutibili. Si accettano e dalla loro ineluttabilità, si fanno discendere tutte le scelte politiche locali.

tagli 3

Anziché esigere e lottare, affinché vengano garantite risorse certe ed adeguate ai Comuni ci si adatta. Anche il dibattito sulla fusione dei comuni ( Chiudiamoli perché non ci sono soldi) deriva dall’accettazione conformista dell’attuale quadro, che ha tagliato in modo vergognoso le risorse agli Enti locali. Non di può  fare l’amministratore  e tacere sulla determinazione dei vari governi centrali, che si sono succeduti, di mettere in ginocchio l’ente locale. La contraddizione è grande e  scoppia primo o poi in mano.  Cambiare l’indirizzo economico finanziario della legge di stabilità è possibile: è un atto di volontà politica.

Questa voce è stata pubblicata in istituzioni, politica e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...