Arrampicatori di Spinalamberto: il Nostro sindaco smentito a “mezzo” Carlino !

bugia unoGiovedì  6 agosto il Carlino Modena dedicava una mezza paginata alla denuncia fatta dal nostro sito e dal blog “l’Opinione” di Spilamberto sulla vicenda dello “Street boulder” dall’eloquente titolo Con le arrampicate danni a edifici storici”.

Riporta il Carlino : “Immediata la replica  del Sindaco: “I  presunti danni “pure esagerazioni”. Non ci sono stati danni a nessun edificio, è già stato verificato : le crepe  e gli screpolamenti  che vedete ora sono gli stessi  che c’erano prima dell’iniziativa.  Quello che i blog definiscono “calcinacci” è solo polvere che i ragazzi hanno spazzato via dalle intercapedini prima di arrampicarsi sull’edificio sbagliato (…) Appena ci siamo accorti dell’errore  abbiamo rimediato senza che si verificassero danni. Gli arrampicatori si sono spostati e io mi sono scusato con i proprietari dell’immobile che hanno accettato le mie scuse. E se non ci sono polemiche per i diretti interessati, significa che questa è l’ennesima sterile polemica  dettata più che altro da rancori personali”

bugia 5

Il giorno dopo, venerdì 7 agosto,  il Carlino Modena ( vedi testo integrale in foto  sotto)  così titolava: “Scalano le nostre case: pronti alle vie legali” Per fortuna che a detta del Sindaco: “ non c’erano polemiche con gli interessati “!

Vediamo cosa  dicono i diretti interessati sul Carlino  del 7 agosto:

“ Il sindaco ci ha chiesto scusa, è vero, ma quando abbiamo letto le sue bugie sul Carlino …  Allora non ci abbiamo più visto. E ora interveniamo perché dica le cose come stanno (…) Tanto per chiarire cosa sia realmente accaduto in quel sabato pomeriggio, nelle ore e nei giorni successivi.  (…) l’11 luglio (…) sono tornata a casa verso le 17 e mi sono ritrovata  un gruppo di ragazzi che si arrampicavano sui muri del nostro palazzo, aggrappandosi alle crepe, al braccio della filanda e persino ai tubi del gas. Nessuno aveva chiesto alcun permesso, e nemmeno eravamo stati avvisati dall’iniziativa.  E qui la prima bugia del sindaco: non è stato il Comune a far spostare i ragazzi dopo essersi accorti. Siamo stati noi condomini, dopo essere stati ignorati per ore dall’Amministrazione, a parlare con i ragazzi. E loro avendo capito che qualcosa non  andava, hanno dimostrato una grande intelligenza spostandosi da soli. (…) Il  Comune non pervenuto ( …) . Poi ho chiesto del Sindaco, ma era in montagna non so dove, e infine del Vicesindaco che al telefono non ha mai risposto. Va bene era sabato pomeriggio, però. Al lunedì (…) abbiamo chiesto un appuntamento col Sindaco, ci è stato dato una settimana dopo e il Costantini ci ha chiesto scusa, dicendo che c’era stato un problema di comunicazione con gli arrampicatori. Ma alla lettera che già allora gli avevamo inviato per chiedere chiarimenti sui permessi e le responsabilità per eventuali danni, ancora oggi non ha risposto.  E qui veniamo alla seconda bugia: dopo le arrampicate abbiamo raccolto tre sacchetti di calcinacci non “polvere” come dice il Sindaco. E noi  che in quel palazzo ci  viviamo abbiamo notato crepe  allargate e muri più scrostati in alcuni punti. Altro che “nessun danno”. Ora (..) assieme agli altri condomini  valuteremo il da farsi. Chiediamo al Comune semplicemente un controllo adeguato sui danni subiti  dall’edificio e un impegno a farsi carico delle  eventuali riparazioni. Nel frattempo valuteremo assieme ad un avvocato come si possa agire per le vie legali, così da farci trovare pronti se non dovessero arrivare le risposte che aspettiamo”

ibugia sette

 Nota 1:  Crediamo che il Nostro non sia un bugiardo. E’ un politico post moderno e per lui, come per  tanti altri, l’annuncio, l’effetto, gli articoli di giornale  valgono  più della realtà.

Atteggiamento questo  che gli permette di suggerire ad operai di oltre cinquant’anni di età, appena licenziati,  di aprire un’ impresa;  di trovarsi in un Consiglio dell’Unione,  nel bel mezzo di una crisi  istituzionale, e di leggere una poesia di Italo Calvino; e di non proporre il progetto Dea Minerva,   nonostante ne avesse fatto un cavallo di battaglia.  Quindi, a riguardo del nostro post, Egli  è convinto che sia una manovra  (della Spectre ?) ,animata da rancorosi  e così sia! Avrà le sue fonti, ma può un Sindaco attribuire le critiche dei cittadini su fatti concreti,  al mero frutto di rancore nei suoi confronti?

Inoltre,  la smentita alle sue affermazioni   è arrivata a mezzo stampa, dunque, secondo lo schema della moderna politica, dovrebbe parergli MOLTO reale.

Nota 2   A parte il problema della scalata alle case di privati, resta l’assoluta inopportunità di avere utilizzato i nostri monumenti come palestre. Abbiamo visto scalare  grattacieli , mai monumenti  storici. Secondo noi la Sopraintendenza ai Beni Architettonici e Paesaggistici   non  sarà contenta, come non sono contenti molti cittadini spilambertesi.

Nota 3 apprezziamo molto la manifestazione di Spinalamberto,  è bella, ben organizzata e  richiama tanta gente . Ci dispiace   che questi disguidi vi abbiano gettato una piccola ombra. Il prossimo anno, siamo certi, il Comune farà meglio.

scalata

Questa voce è stata pubblicata in cittadinanza attiva, istituzioni, locale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Arrampicatori di Spinalamberto: il Nostro sindaco smentito a “mezzo” Carlino !

  1. paolodomeniconi ha detto:

    qui il video per chi si fosse perso la cafonaggine dell’evento, “amministratori” vergognatevi!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...