Spilamberto, massimo ribasso per il cantiere di piazzale Rangoni.Più 80.000 euro di costi! Chi paga? Pantalone!!

Pantalone dueTutti contro gli appalti al massimo ribasso. Il legislatore si sta adeguando  .Accade, col massimo ribasso che, non essendo sufficiente di fatto, il prezzo stabilito per concludere le opere, le imprese chiedano  una rivalutazione costi all’ente  il quale, per finire l’opera,   paga .  Nessuno   vuole più fare  gare al massimo ribasso.  A Spilamberto invece si fanno,  su Piazzale Rangoni e non solo . 

I costi della ristrutturazione di Piazzale Rangoni, dopo  il fermo  di un anno ai lavori, determinato per scelta della giunta Costantini, sono intanto aumentati di 80 mila euro! Chi paga?  Tutti noi. Intanto anche a Spilamberto i nuovi poveri aumentano e con essi le tariffe dei servizi ( Vedi, ma non solo, la mensa scolastica).pantalone uno

.Nel novembre del 2013 la Giunta precedente  approvava il progetto definitivo per la riqualificazione del piazzale Rangoni, delle mura di via Piccioli e di via Savani. Un intervento di 951.000 di cui la metà finanziata dalla Regione. Delibera n. 110 del 28.11.2013 (dove si trova anche tutta la storia). Leggi 20130110G delibera.

Spilamberto è stato uno dei pochi Comuni in tutta la Regione ad aggiudicarsi questo finanziamento. Questo progetto è stato suddiviso in tre stralci: il primo ormai concluso in via Piccioli. Il secondo è quello che la Giunta Costantini ha messo a gara in questi giorni e l’ultimo sarà quello di via Savani.

pantalone4

Avanziamo, perciò,7  domande.

Come mai il Sindaco Costantini ha rinviato di un anno la gara per il secondo stralcio? (dall’estate 2014 all’estate 2015).?

Come mai i costi sono lievitati di oltre 80.000 €? Vedi determina del Dirigente 2015UOLLPP0065D determia

 Come mai si è deciso per “la scelta di una pietra di rivestimento di maggior pregio estetico, caratterizzata da           riflessi dorati emergenti da un fondo grigio azzurro, in luogo di una pietra con striature giallo ruggine, cosiddetta a       cromia mista.”  ? Vedi delibera di Giunta n. 76 del 23.06.2015. Leggi 20150076G delibera

Come mai si è deciso di inserire costosi giuochi d’acqua?

 Come mai si è deciso di motivare la modifica del progetto e l’aumento dei costi (interamente a carico del Comune, senza la compartecipazione della Regione!) con un generico: che il progetto in      approvazione presenta alcune modifiche rispetto al progetto definitivo approvato con delibera di G.C. n.          110 del 28/11/2013; dette variazioni sono state introdotte per accogliere una parte delle richieste della             cittadinanza rappresentate in occasione della presentazione pubblica del programma di riqualificazione         del centro storico.”

 Come mai non si è chiesto un nuovo parere alla Soprintendenza? O si è pensato che un cambio di         colore alla pavimentazione, l’aumento dell’area a prato e l’aggiunta di giochi d’acqua non necessiti di un          nuovo passaggio autorizzativo? Vedi la delibera di Giunta del 2013: “in data 22/11/2013, prot. n. 15950, il      parere favorevole da parte della competente Soprintendenza per i Beni Architettonici e paesaggistici per le province     di Bologna, Modena e Reggio Emilia.”

 Come mai la Giunta ha deciso di scegliere la gara al massimo ribasso (metodo criticato sia dai             Sindacati che dalle Associazioni imprenditoriali locali, in quanto presenta troppe ombre), invece della       più trasparente gara con l’offerta economicamente più vantaggiosa?  Vedi pantalone 3

IN CONCLUSIONE.

In un momento come questo il Sindaco in carica preferisce rimandare un cantiere di un anno e   poi spendere 80.000 in più su un costo iniziale di questo stralcio di 620.000 €!!!

 Modifiche costose che non vengono motivate!!!

A fronte del progetto del 2012, che aveva visto una condivisione durata oltre un anno, con 2 assemblee pubbliche con tanto di verbale (vedi delibera di Giunta n. 77 del 22.10.2012), Leggi 20120077G delibera

Il sindaco  lo modifica senza spiegare bene  il perché ! Quante assemblee, quanti presenti? verbalizzate? Consigli comunali dedicati?

Il sindaco Costantini, per un progetto complessivo  da 700.000 €, sceglie il massimo ribasso proprio in un momento come questo, con infiltrazioni della criminalità organizzata così diffuse (la gara al massimo ribasso -ormai è la linea- è stata scelta anche per il cantiere da 995.000 € del nuovo poliambulatorio/Casa della salute)!!

Azioni al di là di ogni ragionevolezza amministrativa.

Noticina

Giuochi d’acqua ,  pavimentazione “frou frou “ ma  costosa ecc … Il Sindaco è molto munifico con i soldi degli altri, tanto  paga Pantalone.  Qualcuno  spieghi al  Sindaco che è  sindaco di Spilamberto, non di Modena o New York e men che meno di Disneyland.

pantalone 13

Questa voce è stata pubblicata in istituzioni, locale e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Spilamberto, massimo ribasso per il cantiere di piazzale Rangoni.Più 80.000 euro di costi! Chi paga? Pantalone!!

  1. federossa ha detto:

    il SOLITO giochetto della SINISTRA. Più ritardi più costi. In Polonia più ritardi MENO PAGHI!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...