Laudato si, Francesco ci ha spiazzati

san francescoCon l’enciclica Laudato si, Francesco ci ha spiazzati . Noi abituati,  spesso con l’arroganza che contraddistingue la sinistra, a guardare con sufficienza quelli che non capiscono ( Forse  li guardiamo come se fossero dei pubblicani?), noi compiaciuti  nell’aristocratica convinzione di avere ragione,  volendo però essere  minoranza, ci troviamo scippati dai nostri argomenti. 

Temi che diventano da oggi, non questione di una  parte politica  con  cui ce la si” può tirare”, ma valori universali grazie ad un signore ( Papa Francesco) che è in questa terra  ma non è di questa terra e partendo da una dimensione etica e spirituale impone un cambio di paradigma epocale a tutti.  Lo impone anche alle nostre granitiche certezze.

Leggere l’enciclica di Papa Francesco sull’ambiente, infatti,  crea un senso di stupore e felicità. I temi ambientali ( che anche Spilamberto, Cittadinanza Attiva cerca di affrontare ) trovano un’autorevole conferma ed una sponda fino a ieri inimmaginabile.  Un testo ampio e di grande attualità che esce a pochi mesi dal vertice Onu sul clima di Parigi  e attraverso il quale il Pontefice affronta la questione dell’inquinamento ambientale, dei cambiamenti climatici, degli ogm, del paesaggio, della mobilità; ma anche il principio di precauzione e la salvaguardia del patrimonio agroalimentare, il problema della diversificazione economica e dello sviluppo dei territori.

Un’enciclica che ci chiama anche ad una assunzione  di responsabilità e ad una maggiore cultura diffusa basata  sulla rivalutazione di sani e sobri stili di vita. Un testo che impone a tutti una riflessione sui grandi temi ambientali.  I potenti , grazie a questa enciclica, avranno più difficoltà ad eludere le istanze ambientali, a chiamarsi fuori. . Anche quelli locali.

Ne  parleremo, per ora buona lettura. http://w2.vatican.va/content/vatican/it.html

vaticano

Questa voce è stata pubblicata in ambiente, nazionale, politica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...