Conflitto d’interessi l’assessore/architetto Mandrioli, non convince!

mandrioli seiPremesso che non abbiamo nessun problema personale con l’assessore Daniele Mandrioli, precisiamo che i post che stiamo dedicando al conflitto di interesse sono un argomento troppo importante per la correttezza della vita amministrativa, economica, morale e politica, come si evince anche dai giornali locali e nazionali. Di conseguenza fino a quando non avremo delle risposte esaurienti noi continueremo a fare domande e non ci lasceremo intimidire.

Nel Consiglio comunale dello scorso 30 marzo, nelle “domande urgenti” l’assessore Mandrioli nella risposta alla domanda sul suo “presunto” conflitto di interesse, come documentato dal blog  Condividere Spilamberto, provava a chiarire sostenendo: (ascolta registrazione qui trascritta )

“… sul territorio (immaginiamo Spilamberto ndr) il mio studio non avrebbe più lavorato in forma associata di studio …”. Solo la sua socia poteva continuare “…con una sua posizione separata dallo studio.”

In modo un po’ confuso spiegava poi che dovrebbe subentrare, o è già subentrato, un mandrioli 10nuovo tecnico come Direttore dei lavori, e che il cartello di cantiere è vecchio!!!

Dice anche che lui stesso avrebbe cercato questo tecnico e lo avrebbe trovato, con non poche difficoltà!!!

Infine dice che ha fatto “due chiacchere con il Segretario” per capire la sua posizione rispetto alla Carta di Avviso pubblico che è stata approvata prima in Giunta e poi in Consiglio, ma poi non aggiunge altro.

Dice altresì: che “… per questa immobiliare (Leonardo ndr) non ci ho mai lavorato.(…) ho ottenuto una ristrutturazione per una società …  del signor Leoni ,(…) Non ho idea di quante società abbia in giro ( il signor Leoni ndr) adesso ho capito che è socio della Immobiliare Leonardo che ha fatto/stava facendo i lavori per  La Vanga…”

Alcune domande

Assessore, il cartello di cantiere è esposto dall’ottobre 2014 ( lei era già assessore)!

Da quel mese compare, oltre a Lei come progettista e alla Sua socia come Direzione lavori, anche il Suo studio. In entrambi i cartelli, sia quello previsto per legge che in quello pubblicitario!!!

Sarebbe tutta una leggerezza? Sarebbe superato? Allora perché il Suo studio compare in modo così evidente, nonostante quello che Lei ha affermato in Consiglio comunale? ( Vedi foto sotto).

Lei dice che ha cercato un tecnico che subentrasse alla Direzione lavori? Mentre è assessore lei contatta colleghi per chiedere loro il piacere di farsi carico di questo lavoro? E in un momento di crisi come questo Lei dice che non è stato facile?

Forse non si è reso conto di quello che ha detto, ma ad un certo punto Lei afferma che dimandrioli  venti questa questione ha parlato solo con i dirigenti del Comune che a vario titolo si sono occupati e si occupano di questo affare. Di fatto, Le chiediamo, sta scaricando ogni eventuale responsabilità sui dirigenti e per il Suo ruolo politico si difende dietro un “non sapevo” o “non potevo sapere”?

Ma il Sindaco l’ha nominata non per la Sua esperienza politica, bensì per la Sua esperienza professionale! Questi sarebbero i risultati?

Abbiamo un altro aspetto critico di questa vicenda:

un mese prima, in Novembre, la Giunta porta in Consiglio comunale le variazioni di bilancio che vengono approvate con la delibera 77 del 24.11.2014.

Da questa delibera, nella terza pagina dell’allegato delle Uscite, troviamo che i Lavori Pubblici, di cui Lei è l’unico responsabile, rinunciano a 35.000 € per la manutenzione degli impianti sportivi, 13.981 € per la manutenzione delle strade e ad altri 35.000 € per la manutenzione del verde, tutto per creare un nuovo fondo di 80.000 per le opere di urbanizzazione della Vanga!!!

Questa delibera ci dice, oggi, una diversa versione dei fatti, che cioè da oltre un mese discutevate di questa somma da versare come anticipo per i lavori fatti. Da oltre un mese Lei sapeva che doveva rinunciare a 80.000 € di manutenzioni (e con il senno del poi quanto sarebbero state utili vista la nevicata del 5-6 febbraio) per fare questo pagamento.

Scusi Assessore/architetto Mandrioli, le pare sensato  dare 80 mila euro di soldi pubblici ad una ditta di cui Lei (Assessore) dice di non conoscere i titolari?

mandrioli ultimissimoPuò un Assessore non sapere che una delle imprese che lavora da tanto (urbanizzazione della Vanga) col comune di Spilamberto, dove peraltro lei ha lo Studio, appartiene in parte alla stessa persona ( Leoni) che le ha dato una commessa con altra impresa?

Non le ricordano le sue spiegazioni  quelle  del  già ministro Scajola che ebbe una casa pagata in parte in nero e si difese sostenendo che tutto avveniva a sua insaputa?

E’ consapevole che dal giorno della sua nomina Lei  vive un potenziale conflitto di interesse ogni giorno?

Siamo curiosi della spiegazione che darà, circa la coerenza con l’adesione  alla Carta di Avviso pubblico che  Lei ha liberamente accettata?

Di certo sarebbe imbarazzante che si utilizzassero due pesi e due misure: Lupi, a Roma si dimette per una questione di conflitto d’interessi. L’assessore/architetto Mandrioli no,perchè è un piccolo paese. A Spilamberto coltiviamo le stesse aspirazioni ed abbiamo diritto alla stessa trasparenza e all’assoluta credibilità dei nostri amministratori, perciò i “due pesi e due misure” ci sembrano non giusti, non etici, e nemmeno estetici.

mandrioli  alfa

mandrioli omega

Questa voce è stata pubblicata in locale e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...